Blog che tratta recensioni di cosmetici e makeup ecobiologici. Solo prodotti naturali.

martedì 10 maggio 2016

Brahmi (un aiuto contro la perdita dei capelli) - Le erbe di Janas

Rimedi naturali contro la caduta dei capelli

Tra le mie erbette per capelli preferite c'è sicuramente il Brahmi, che puntualmente compro e ricompro non appena ne ho l'occasione.

Il Brahmi, il cui nome scientifico è Bacopa Monnieri, è un erba ayurvedica indiana, utilissima per contrastare la perdita dei capelli e per renderli più forti. Quello che utilizzo io è di Le erbe di Janas, che ce lo descrive in questo modo:
Il Brahmi è conosciuto in Ayurveda per le sue proprietà ringiovanenti, agisce sulle cellule del cervello migliorando la memoria.
E' il più potente rivitalizzante per i capelli!
E' un toccasana per chi soffre di caduta eccessiva dei capelli, capelli radi, incanutimento precoce, forfora.
Per la cura dei capelli è consigliato l'utilizzo in combinazione con Amla, Bringhraj, Shikaki, Tulsi e/o Neem per promuovere non solo la forza delle radici, ma anche per ispessire i capelli e dare sollievo al prurito del cuoio capelluto e per combattere la forfora.

brahmi-le-erbe-di-janas

Come chi sa chi legge da un po' questo blog, sono un'assidua consumatrice di erbette per capelli. Mi piacciono perchè le trovo estremamente performanti e riescono a dare dei risultati notevoli, risultati che magari con un semplice shampoo o un semplice impacco casalingo non riuscirei ad ottenere. Questo perchè le erbette sono ricchissime di principi attivi e rappresentano un vero e proprio toccasana per la salute del capello e del cuoio capelluto.

Il Brahmi, come dicevamo, è un ottimo alleato per contrastare la perdita dei capelli. Può risultare per esempio particolarmente utile proprio in questo periodo di cambio stagionale, in cui i capelli tendono a cadere in maniera più copiosa rispetto al solito.

Il Brahmi si presenta di color verdognolo e con un odore piuttosto erboso: personalmente mi ricorda tantissimo l'odore delle bustine da thè! Lo stesso odore si conserva anche nel momento in cui viene addizionato con acqua. Non è comunque un odore particolarmente intenso o disturbante, anzi, io lo trovo piacevole, annusarlo mi rievoca proprio il profumo della natura.

Modo d'uso:
Le erbe di Janas ci fornisce le istruzioni per il suo utilizzo sulla parte frontale della bustina in cui è contenuto il Brahmi. Occorre mescolarlo ad acqua molto calda ed eventualmente ad altre erbe. Dovrete poi coprire il composto che avete creato con una pellicola e lasciare a riposare per 20 minuti. Dopodichè applicate in testa e tenete in posa per circa 20/50 minuti.

erbe-caduta-capelli

Allora, il Brahmi secondo me non è un erba per capelli particolarmente facile da stendere. Nemmeno difficile, però diciamo che tende con facilità a creare grumetti e a stendersi in maniera disomogenea, quindi se avete a disposizione in casa qualche altra erba per capelli più facilmente stendibile (per esempio il Fieno Greco sarebbe perfetto) fareste una buona cosa a miscelarle insieme. Se invece possedete solo il Brahmi, armatevi un po' di pazienza (anche per ripulire il bagno!).

Che risultati ottengo? Funziona contro la caduta dei capelli?

Una volta spatasciatomi in testa tutto il composto (notare i termini molto professionali), lascio ad agire per un tempo non particolarmente definito. A volte mi scordo di averlo su e ci rimango 2 ore con il Brahmi in testa, se invece mi ricordo seguo abbastanza alla lettera le indicazioni di Le erbe di Janas e dopo una cinquantina di minuti procedo al risciacquo. I tempi indicati da Janas sono più che sufficienti, tuttavia se preferite tenere il composto su un'oretta in più, non vi farà certamente male.

Di solito io faccio prima lo shampoo e poi tengo in testa l'impacco di erbe, perchè non andando a lavare poi via tutto con i tensioattivi dello shampoo, credo che le erbe per capelli risultino ancora più funzionali e soprattutto mi piace di più il risultato ottenuto rispetto al procedimento inverso, ossia applicare prima le erbe e poi sciacquare con lo shampoo.

Una volta lavato via tutto l'impacco e asciugati i capelli, questi risultano assai più voluminosi e corposi, oltre che estremamente morbidi e con un tocco di lucentezza in più.

Inoltre ho notato che utilizzando il Brahmi per un periodo di tempo più continuativo (intendo anche semplicemente 2-3 impacchi di seguito, a distanza di una settimana) i capelli erano davvero più forti e durante il lavaggio ne perdevo di meno. Ricorro infatti a quest'erbetta proprio nei periodi in cui la caduta dei capelli è più elevata rispetto al mio solito, per ristabilire un po' la situazione.

Credo che a lungo andare stimoli anche la crescita di capellini nuovi, tuttavia penso che per tale risultato occorra utilizzarlo davvero con costanza e per un lasso di tempo che vada oltre qualche settimana, poichè comunque ricordiamoci che è un rimedio naturale e per tale motivo necessita di tempo per agire e per ottenere risultati notevoli.

Insomma, trovo che sia un erba davvero efficace per rendere i capelli più forti, irrobustirne il fusto e contrastarne la caduta. Utilizzato con costanza può davvero rendere degli ottimi risultati.

Se invece avete altre esigenze e volete comunque sperimentare con le erbette, vi lascio una tabella utilissima di Le erbe di Janas in cui vengono riassunte schematicamente le varie proprietà curative delle erbe.



Voi utilizzate mai le erbe curative per i vostri capelli? Se sì, quali?
SHARE:

12 commenti

  1. sei una continua tentazione in tema di erbe...mi serve solo un pò più di volontà :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci magari quando hai del tempo da dedicare a te stessa, come se fosse un rituale di bellezza :D (in fondo lo è!)

      Elimina
  2. E' la prima volta che sento parlare di Brahmi e non poteva essere che qui da te, che di erbette ne sai una più del diavolo :D
    L'argomento caduta dei capelli mi interessa anche, è tutto il resto che mi scoraggia :( pappetta, sporco ovunque, pazienza, tempo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro mi ossessiono :D
      Sì sicuramente non è eccessivamente confortevole prepararle e stenderle in testa, ma ti dirò, a me rilassa, infatti questi impacchi li faccio quando ho voglia di dedicare del tempo a me stessa oppure sono di malumore. Basta solo prenderci un po' la mano :-)

      Elimina
    2. Parecchi anni fa facevo l'henné...ma a me non rilassava. Per me era un momento stressante da rimandare il più possibile :D purtroppo non sono una persona paziente.

      Elimina
    3. Non sapevo che anche tu hennavi!!! :D

      Elimina
  3. Amo amo amo il brahmi, lo sai! Devo assolutamente metterci di nuovo le zampe su *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti io puntualmente lo ricompro °_° A proposito, mi sa che il prezzo di quello di Janas è aumentato :(

      Elimina
  4. Da quando ho sospeso l'henné mi risulta un po' difficile armeggiare con le erbette...ma ho ancora nelle mie scorte sia Brahmi che Fieno Greco ed intendo godermeli ben bene con l'arrivo dell'estate!un bacione Beddha!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che le erbette in confronto all'hennè sono una passeggiata :D Niente nottate di ossidazione nè pose lunghe ore e ore, pure una mezzoretta e via. Comunque concordo sull'estate, in cui i capelli saranno sicuramente più stressati (specie qui che il sole batte forte!!). Bacione <3

      Elimina
  5. Risposte
    1. Il brahmi è uno dei miei acquisti fissi ormai da anni... Te lo consiglio proprio! <3

      Elimina

Blogger Template Created by pipdig