Blog che tratta recensioni di cosmetici e makeup ecobiologici. Solo prodotti naturali.

martedì 21 giugno 2016

Lozione micellare Bio al fiordaliso - Avril

Acqua micellare: i suoi utilizzi

La lozione micellare di Avril è un prodotto che uso da ormai un bel po' di tempo ma che tuttavia non avevo ancora recensito. Non so bene il perchè, probabilmente perchè è un prodotto che non mi ha mai convinta o entusiasmata più di tanto, e quindi ho sempre rimandato di parlarne.

Che cos'è l'acqua micellare?
L'acqua micellare è acqua termale a cui vengono aggiunte le micelle, ossia delle microsfere di tensioattivi. E' utilizzata per lo più per struccarsi e rimuovere il makeup dal viso, c'è anche chi la utilizza come tonico, ma quest'ultima funzione a me non ha mai convinto, in quanto preferisco dei tonici che non contengano tensioattivi all'interno. Inoltre, proprio grazie alla presenza dei tensioattivi che lavano, può essere utilizzata anche come detergente.

Con il passare del tempo mi sono resa conto che finora per l'operazione di struccaggio, ciò che mi piace di più utilizzare sono oli e burri. Avendo degli occhi molto sensibili, le acque micellari tendono a bruciarmi abbastanza facilmente.

acqua micellare

L'acqua micellare di Avril si presenta innanzitutto come un prodotto sicuramente low cost ed economico, come del resto tutti gli altri del brand: è un bel boccione da 500 ml (che dura un'eternità) al prezzo di 7€. Al suo interno contiene, oltre ai tensioattivi, anche estratto di fiordaliso e aloe vera, che dovrebbero contribuire a rendere l'acqua micellare lenitiva e addolcente.

INCI:
  Aqua (Water), Glycerin, Decyl Glucoside, Centaurea Cyanus (Flower) Water*, Sodium Levulinate, Parfum (Fragrance), Sodium Benzoate, Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder*, Glyceryl Undecylenate, Sodium Hydroxide, Limonene, Linalool, Benzyl Alcohol, Citronellol, Dehydroacetic Acid.

* Proveniente da agricoltura biologica

Comincio subito dicendo che ho utilizzato la l'acqua micellare di Avril come struccante, e non ne ho sfruttato nè la funzione di tonico (per i motivi detti su) nè quella detergente, poichè per la detergenza preferisco solitamente un prodotto formulato proprio per tale scopo.
Durante l'operazione di struccaggio, io procedo inumidendo i miei dischetti struccanti di Les Tendances d'Emma e poi ci verso su un po' dell'acqua micellare di Avril. L'acqua micellare strucca abbastanza bene, sia occhi che viso. Il fondotinta lo rimuove subitissimo, mentre per quanto riguarda il makeup degli occhi tendo a farci un paio di passate, non rimuove tutto immediatamente, ma comunque riesce a struccarmi completamente.
Ciò che invece proprio non apprezzo ed è un inconveniente che ho riscontrato fin da subito, è il fatto che brucia gli occhi. Ho sentito diversi pareri in giro su quest'acqua micellare, tutti piuttosto discordanti. C'è chi la utilizza con soddisfazione, c'è chi invece come me ha avuto il problema del bruciore agli occhi, credo che molto dipenda dalla propria sensibilità. Ho provato anche ad utilizzarla in piccole dosi, per vedere se bruciava di meno, ma comunque il problema persisteva invariato, quindi durante l'operazione di struccaggio devo sempre prestare particolarmente attenzione a non far penetrare l'acqua micellare negli occhi.
Proprio per questo motivo, francamente, non vedo l'ora di terminarla (mica facile, un boccione da 500 ml!).
Dopo l'utilizzo di quest'acqua micellare non avverto la sensazione di pelle che tira, e anche se sul retro della confezione è espressamente indicato di non risciacquare, io risciacquo lo stesso. Contiene comunque dei tensioattivi, e non è mai una buona idea quella di lasciarli depositati sulla pelle a lungo.

Concludo dicendo che mi sento di consigliarvela solo se non avete degli occhi sensibili, sennò credo sia meglio orientarsi altrove. Personalmente non credo che la riacquisterò.
Mentre le salviette struccanti di Avril, sebbene essendo appunto salviette non siano indicate per operazioni quotidiane di struccaggio, le ho trovate validissime sotto tutti i fronti: struccano a meraviglia tutto e non bruciano (e costano anch'esse molto poco)!

Voi cosa utilizzate invece per struccarvi?

SHARE:

19 commenti

  1. Per struccare gli occhi e il viso preferisco burri struccanti o il latte tonico struccante di biofficina Toscana. Avril non ho avuto modo di provarla, essendo molto low cost potrei farci un pensierino :) e vedere come mi trovo rispetto al bruciore sugli occhi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì diciamo che è un po' un terno al lotto, così come in generale con le acque micellari. Se sei fortunata o non sei particolarmente sensibile, potrebbe anche non bruciarti ^_^

      Elimina
  2. Altro prodotto che mi incuriosiva, come del resto molto acque micellari e, nonostante questo, ancora non ne ho mai comprata una. C'è qualcosa che mi blocca e che m fa preferire i latti detergenti :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda, io i latti detergenti non li ho mai usati ma credo che mi convertirò anch'io :D Mi sembrano in linea generale molto più delicati rispetto alle acque micellari :)

      Elimina
  3. Devo assolutamente comprare quei dischetti struccanti lavabili!!! :) Occhietti sensibili anch'io... poi dopo l'operazione, che te lo dico a fare.. ciao MIAO :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me i dischetti struccanti sono diventati dei mai più senza, davvero, sono di una comodità indicibile!!
      MIAO :*

      Elimina
  4. Vade retro! Se c'è il rischio che bruci non mi ci avvicinerò nemmeno per sbaglio.

    Nemmeno a me piace utilizzare prodotti simili o comunque contenenti tensioattivi al posto del tonico, sulla mia pelle lasciano sempre una sensazione sgradevole di “non pulito” quindi il risciacquo per me è immediato e obbligatorio.

    P.S. Le salviette, invece, mi incuriosiscono. In viaggio potrebbero tornare utili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda le salviette le ho trovate davvero ottime, le ho usate sia nella versione profumata sia in quella inodore. Tolgono via tutto nel giro di poco e soprattutto, cosa importante, non bruciano :D

      Elimina
  5. Io ho avuto un solo ed unico amore per l'acqua micellare: quella di Biofficina. Non escludo che tornerà molto presto nella mia routine. *_* in genere anche io preferisco prodotti più grassocci come il latte detergente :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche di quella Biofficina ho sentito alcune ragazze dire che bruci, quindi ahimè credo proprio che non rischierò :(

      Elimina
  6. ecco con i miei occhi che mi bruciano a caso a metà giornata direi che non è il caso di provarla :D
    baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha mannaggia, gli occhi che bruciano sono troppo fastidiosi! Bacioni :*

      Elimina
  7. Questa è una delle acque micellari più acclamate ma se la comprassi, sono certa che brucerebbe anche i miei di occhi. Sono piuttosto sensibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda magari non è detto, però ecco, considerando che i tuoi sono sensibili credo che sia meglio evitare il rischio, alla fine è un peccato irritarli quando si può cercare di evitare. Baci

      Elimina
  8. io non sono una grande fan delle acque micellari, ma di solito una tendo ad averla sempre in casa; e come te la uso solo per struccare. Non ho occhi particolarmente sensibili, quindi potrei darle una chance!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La comodità delle acque micellari sta nel fatto che comunque di solito sono in formato boccione enorme, che ad usarlo singolarmente ci passi un casino di tempo! Non fosse che appunto tendono a bruciare facilmente, sono comodissime da avere in casa ^_^

      Elimina
  9. Avendo finito da circa un mese e mezzo la mia enooorme scorta di bifasico biofficina ho pensato di passare alle acque micellari, sai, fa caldo, sono leggere, le amano tutte... Ecco no. Cioè, non mi dispiacciono (sto usando sia quella Biofficina che quella Alkemilla), sia chiaro, però se entrano nell'occhio bruciano da morire! Pensavo che questa non bruciasse, ma visto la tua esperienza, benché sia tra le più apprezzate, faccio volentieri a meno e ritornerò al mio bifasico! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, hai centrato perfettamente il punto. Ormai credo di essere giunta alla conclusione che in generale non siano proprio adatte agli occhi sensibili. Avevo qualche vaga speranza nella nuova arrivata di Alkemilla ma mi confermi che bruci. E niente, c'è da cambiare rotta!! :D

      Elimina
  10. Un premio per te sul mio blog! ^_^

    http://marghediamond.blogspot.it/2016/06/qui-ce-aria-diliebster-award-2016.html

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig